Utensili Elettrodeposti

Muzzi s.r.l. produce dal 1980 una vasta gamma di utensili elettrodeposti, mole e dischi diamantati e in CBN per l’industria meccanica e lapidea.

Gli utensili vengono prodotti utilizzando diamante sintetico e naturale e CBN (nitruro di boro).

Gli utensili sono prodotti in tutte le grane, dalle micrograne (ad esempio D20) fino alle grane molto grosse (D1181).

Mole e Dischi diamantati elettrodeposti trovano applicazione in vari settori industriali dove vengono utilizzati per le operazioni di taglio, rettifica, finitura e sgrossatura.

Muzzi si occupa inoltre di progettazione personalizzata di utensili speciali elettrodeposti definendo insieme al cliente il tipo di abrasivo, granulometria, dimensione e tolleranze delle mole da realizzare.

CONSULTA IL NOSTRO CATALOGO ONLINE!

 

Utensili elettrodeposti: cosa sono

Gli utensili elettrodeposti sono formati da uno strato di cristalli di super abrasivo ancorati per via elettrochimica mediante nichel ad un supporto metallico.

Il rivestimento di nichel trattiene i cristalli di diamante o CBN, le cui punte sporgono dal legante per circa metà della loro dimensione.

Per questo motivo l’aderenza dei singoli grani è molto buona. Nondimeno, il tagliente che protrude dalla superficie del legante rende l’utensile aggressivo,  lasciando ampi spazi per lo scarico del materiale molato.

 

Tipologie di Utensili Elettrodeposti: diamante e CBN

Con la parola ‘superabrasivo’ ci si riferisce a:

  • Diamante naturale o sintetico
  • CBN (nitruro di boro cubico)

Il termine  ‘superabrasivo’ si riferisce al fatto che la durezza di questi materiali è decisamente superiore a quella degli abrasivi tradizionali come il corindone o il carburo di silicio.

Il Diamante ha durezza 10 nella scala di Mohs. Il CBN ha una durezza di poco inferiore.
Nella scala di Knoop il Diamante ha durezza di oltre 8500 Kg/mm2, mentre il CBN di oltre 4500 Kg/mm2.

Esistono diverse tipologie di Diamante.

Il “Diamante naturale” è un sottoprodotto della produzione di diamanti per l’industria dei gioielli. Le polveri dei cristalli vengono opportunamente selezionate per forma e granulometria.

Il Diamante sintetico viene prodotto per sinterizzazione del carbonio con aggiunta di particolari catalizzatori.

Anche il CBN non esiste in natura ed è prodotto industrialmente applicando elevatissime pressioni ad alte temperature al Boro ed all’Azoto: il risultato del processo di sintesi è il Nitruro di Boro Cubico.

Le differenti condizioni di sinterizzazione applicate permettono di produrre superabrasivi con differenti caratteristiche di taglio e friabilità.

 

Possibili applicazioni degli utensili elettrodeposti

Gl utensili elettrodeposti trovano applicazione nella rettifica di moltissimi materiali nelle industrie più diverse. Una lista non esaustiva dei materiali che possono essere processati con utensili elettrodeposti è la seguente:

  • vetro per ottica
  • vetro per laboratorio
  • vetro cristallino
  • quarzo fuso
  • pietre preziose e semipreziose
  • minerali
  • ossidi ceramici
  • semiconduttori
  • pietre naturali ed artificiali
  • metallo duro
  • carburo di tungsteno
  • grafite
  • materiali termoplastici
  • ferodi, pastiglie frenanti
  • FRP, CFRP, vetroresine, materiali plastici con fibre di carbonio, kevlar, ecc.
  • gomme tenere e schiume
  • resine indurite
  • cibi congelati
  • prodotti di pastificio
  • sementi
  • profilati di finestre
  • Convertitori catalitici
  • fibre ottiche a luce fredda
  • acciai fortemente legati e temprati
  • acciai superrapidi
  • stelliti
  • acciai prodotti con tecnologia delle polveri
  • gomma con inserti in acciaio
  • leghe da colata (alcuni tipi di bronzo ed ottone)
  • ghise grigie e sferoidali
  • materiali magnetici

 

I vantaggi degli utensili elettrodeposti

I vantaggi associati all’utilizzo degli utensili elettrodeposti sono:

  • veloce asportazione del materiale abraso
  • costanza del profilo e del diametro mola fino al suo completo esaurimento
  • fabbricazione del corpo mola a costi contenuti
  • possibilità di eseguire profili con elevate precisioni
  • gli utensili usurati possono essere rigenerati
  • il costo della rigenerazione è inferiore rispetto a quello di una mola nuova
  • il corpo mola può eventualmente essere fornito dal cliente (Attenzione : lo spessore del deposito deve essere opportunamente tenuto in conto)

Gli utensili elettrodeposti possono essere utilizzati sia per rettifica ad umido (con emulsione oppure olio intero) sia a secco.

I parametri di processo e le caratteristiche del deposito possono essere opportunamente ottimizzati. I nostri ingegneri applicativi sono a vostra disposizione per definire le migliori specifiche.

Tabella FEPA

La taglia dei cristalli superabrasivi da noi utilizzati è regolata dalla normativa FEPA (Fédération Européenne des fabricants de Produits Abrasifs) e dalla normativa americana in mesh.

Qui sotto presentiamo tutte le grane possibili. Molte di esse sono disponibili a stock.
La lettera D si riferisce al diamante, mentre la lettera B al CBN.

FEPA Standard(dense)FEPA Standard(wide)US standard mesh(dense)US Standard nesh(wide)Grit size(micron range)
 D 1181 16/18 1180-1000
 D 1182 16/20
 D 1001 18/20 1000-850
 D 851 20/25 850-710
 D/B 852 20/30
 D 711 25/30 710-600
 D 601 30/35 600-500
 D/B 602 30/40
 D 501 35/40 500-425
 D 42740/50
D/B 35645/50355-300
D/B 30150/60300-250
D/B 25160/70250-212
D/B 25260/80
D/B 21370/80212-180
D/B 18180/100180-150
D/B 151100/120150-125
D/B 126120/140125-106
D/B 107140/170106-90
D/B 91170/20090-75
D/B 76200/23075-63
D/B 64230/27063-53
D/B 54270/32553-45
D7B 46325/40045-38
D 2020-10